Come scegliere i piatti da portata

Preparare la tavola tenendo conto dei piatti da portata

Prima di ogni pranzo o cena si decide sempre che tipo di menu vogliamo proporre ai nostri ospiti: decideremo il numero degli antipasti e delle portate considerando anche la frutta e il dolce. In abbinamento al menù decideremo anche il tipo di mise en place che  vogliamo preparare. Scegliamo la nostra tovaglia, le posate giuste, il nostro servizio di piatti e immaginiamo anche gli spazi che dovremo lasciare per i piatti da portata, i vassoi e le antipastiere. Centrare il coordinamento fra questi diversi aspetti ci assicura la buona riuscita del nostro pranzo, della cena o il buffet.

Piatti da portata moderni e classici: Quali scegliere

Il servizio di piatti è un elemento determinante e trainante per la decisione dello stile che avremo a tavola. Classico, moderno, shabby, country sono tutti stili che possiamo immaginare a tavola e insieme, certamente, ai loro piatti da portata. Se il servizio di piatti è tondeggiante i piatti da portata non potranno che essere tondi o ovali. E’ certo che la forma del servizio di piatti deve essere necessariamente seguita. Un piatto da portata in acciaio, totalmente squadrato e minimalista nella forma, sarà in contrasto con quanto gli ospiti vedranno sulla tavola se il resto è tondo. In questo caso potremmo dire che i piatti da portata saranno quasi fastidiosi da vedere perchè non sono attinenti allo stile che vogliamo comunicare agli ospiti. Gli ospiti si aspettano che lo stile sia percepibile oltre che nei piatti, nei bicchieri e nelle posate, anche nel centrotavola e nei piccoli particolari. Se i piatti da portata saranno di stili e forme troppo diverse rispetto al resto non faremmo altro che penalizzare le portate e influenzare negativamente anche la presentazione dei cibi. Può capitare che per questioni di organizzazione e di estetica si voglia presentare un servizio di piatti tondo o un servizio di piatti a forma di botte (lati dei piatti leggermente tondeggianti) mentre il servizio di  piatti da portata a nostra disposizione sia moderno o particolarmente squadrato. La soluzione in questo caso è semplice: bisogna rompere gli schemi e mettere un sottopiatto nel posto tavola (sufficientemente grande per potersi vedere) con uno stile o un materiale (acciaio, metallo color oro o argento ma anche vetro) che riprenda e si colleghi adeguatamente con lo stile dei piatti da portata. Se vogliamo, le forme e i materiali, possono essere abbinate anche nel centrotavola decorativo (un vaso, una o più ciotoline)

Piatti da portata in ceramica, acciaio, argento

Sono i materiali più comunemente utilizzati per i piatti da portata o per i vassoi. La ceramica di solito è abbinata al servizio di piatti; il servizio è comprensivo anche dei piatti da portata ovali o tondi mentre i piatti da portata e i vassoi n acciaio sono reperibili singolarmente ma anche in set di 3 misure.

Questi sono sempre una ottima risorsa, perché consentono di coprire eventuali mancanze che si dovessero manifestare durante la preparazione di antipasti e portate. Il piatto da portata in ceramica (o ceramica porcellanata) ha una conduzione limitata del calore, mentre l’acciaio e l’acciaio argentato mantengono maggiormente la temperatura. Di questi ultimi tipi  esistono sia piatti da portata con manici che senza manici. Sono particolarmente d’effetto in pranzi e cene eleganti sia nella versione argento (argento vero s’intende!) che anche acciaio argentato. Il piatto da portata in acciaio argentato, non è altro che una placcatura d’argento sull’acciaio (meglio conosciuta come silverplated),  molto pratica per il cibo e ancora di più nel lavaggio dopo il pasto.

Dress My Table - Sambonet Vassoio Contour Silverplated
Vassoio di Sambonet linea Contour silverplated

Esistono di varie forme, ovali e squadrate con manici e senza (tipo vassoio). Veramente d’effetto in tavola per la particolare brillantezza della finitura silverplated, sono perfetti soprattutto se abbinati ai sottopiatti della stessa linea (che possono essere dei piatti di dimensione massima 35 cm).

Complementi tavola da abbinare ai piatti da portata

Oltre all’abbinamento del servizio di piatti in tavola, sottopiatto, piatti da portata, è possibile  inserire  quelli che definiamo “impropriamente” complementi. Si tratta delle salsiere, dei piatti pane, delle formaggiere e delle antipastiere:

Antipastiere Party - Dress My Table
Antipastiere Party e soft Party – Dress My Table

questi elementi sono utili per completare i sapori dei cibi presenti nei piatti da portata. Anche questi elementi sono  necessariamente da abbinare ai piatti da portata.


Condividici su:
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Come decorare la tavola con le candele

Decorare la tavola e la casa con le candele

Le candele sono un elemento di grande impatto per la casa: pranzo o cena, occasioni speciali come un matrimonio o una cena galante, ma anche un pranzo che vogliamo valorizzare per il semplice gusto di preparare qualcosa di speciale per i nostri ospiti. Le candele possiamo inserirle in un centrotavola composito, oppure in vari punti della tavola per creare un’atmosfera coinvolgente, intima e soft.

Creare un ambiente raccolto con le candele

Individuare il tipo di tavola che vogliamo utilizzare; ci aiuta a capire le dimensioni del centrotavola da preparare e il numero di candele che possiamo inserire. Se vogliamo preparare un centrotavola possiamo utilizzare una serie di candele, tipo piccola-media-grande per poter garantire l’effetto di luce che vogliamo. Se la tavola lo consente, si potrebbe anche avere due centrotavola identici in due zone della tavola. Ci consentirà di diffondere la luce delle candele in modo omogeneo e tutti i commensali potranno essere coinvolti in questa atmosfera.

Ogni occasione ha la sua tavola decorata con le candele

Ogni occasione ha la sua decorazione in tavola e di conseguenza le sue candele. Sceglieremo le posate adatte, i piatti più idonei e così vale per le decorazioni. Un tipo di decorazione non vale l’altra. Il messaggio che vogliamo comunicare agli ospiti (stiamo festeggiando il Natale, un matrimonio, un compleanno, un serata speciale con gli amici più intimi) deve essere trasmesso con i decori e con le candele.

Dress My Table - TAvola con le candele al mare
Candele a tavola

Se la cena o il pranzo è informale e tra amici, possiamo utilizzare anche candele molto semplici, non necessariamente candele lavorate.

Una tavola più sofisticata, invece potrà prevedere dei candelabri, le lanterne o dei vasi in vetro con le candele galleggianti. E’ certo che rispetto ad una tavola informale dobbiamo essere più precisi e non lasciare niente al caso: dai colori alle forme.

Dress My Table - Candele nelle lanterne
Candele nelle lanterne

Le candele, se presentate in centrotavola, potranno anche avere forme particolari come le candele floreali, ma dovranno essere necessariamente ben rifinite e di alto livello.

Candela decorativa a formadi rosa
Candela decorativa a forma di rosa

Anche qui il tema deve essere comunque presente: Natale o Pasqua, mare o montagna, estate o inverno ad esempio corrisponderanno ad esempio a candele che varieranno nei colori e nei decori di supporto. Questi decori, per valorizzare al meglio le candele, potranno essere anche ripetuti nei posti tavola come vero e proprio segnaposto per gli ospiti. In una tavola formale non bisogna eccedere. Il centrotavola può anche essere appariscente e forte nei colori ma per il resto, colori tenui e forme sobrie sono consigliate.

Candele decorative e centrotavola

Ciò che conta è dare un adeguato “supporto” alle candele. Per supporto intendiamo decorazioni tavola che valorizzino bene la candela. Questo può essere un vaso in vetro (anche un vasetto riciclato), un portacandela shabby, un decoro di foglie verdi intrecciate o foglie inserire nel vaso in vetro con al centro la candela.

Dress My Table - Candele decorative e centrotavola
Centrotavola con le candele

Candele sparse nella tavola

Un centrotavola unico con tanti portacandela shabby, piccoli vasetti trasparenti in cui contenere delle semplici candele tealight o i secchiellini in metallo. Tutti possono fare un centrotavola unico e di forte impatto. Un unica luce, un unico centrotavola che percorre in un ordine sparso tutto il centrotavola come un runner di tessuto.Cendele in vasetti trasparenti riciclati


Condividici su:
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Come apparecchiare una tavola estiva: ecco alcune idee

La tavola elegante estiva.

Le modalità per apparecchiare una tavola elegante estiva sono davvero tante. Le opzioni possono variare a seconda che si voglia preparare un pranzo o una cena. E le idee possono spaziare dalla scelta dei piatti e dei bicchieri sino agli accessori  per la tavola come le stelle marine, le classiche conchiglie e i centrotavola con candele galleggianti e i sassi di mare. Ma se l’obiettivo è una tavola elegante estiva dobbiamo certamente preparare una tavola originale e fresca.Apparecchiare una tavola elegante estiva

Come si prepara una tavola estiva.

L’eleganza di una tavola si vede a partire dalla tovaglia. Può essere certamente colorata e appariscente ma una tovaglia bianca di qualità (anche se ad alcuni può apparire come scontata)  crea la base per mille abbinamenti. Certamente dobbiamo prepararla al meglio, ciò significa eliminare tutte le pieghe con una stiratura paziente e curata. Stesso lavoro deve essere fatto anche con i tovaglioli, che una volta stirati potranno essere adagiati (e non schiacciati!) sopra il piatto. Apparecchiare una tavola estiva elegante

Scegliere dei sottopiatti scuri (neri sarebbero elegantissimi) sarebbe il massimo ma nessuno ci impedisce di  utilizzare un servizio di piatti completo e totalmente abbinato.

La tavola estiva molto spesso ha qualche particolare che la rende comunque informale: non è carica di bicchieri e di mille rivoli per gli ospiti, ma solo il necessario per poter consumare il pasto in totale relax. I bicchieri possono essere tradizionali o calici. Scegliete un set di bicchieri in cristallo sottile. Un buon vino bianco o una bevanda fresca renderà ancora di più rispetto che in un bicchiere pesante e spesso.

In questa occasione possiamo, per dare comunque risalto alla tavola, preparare la nostra tavola estiva con il set di posate completo. Intendiamo con tutte le posate che sono necessarie in base ai piatti che serviremo a tavola. Fare attenzione a non mettere posate (vedi cucchiai!) che non servono, mettono semplicemente a disagio gli ospiti perché si aspettano un cibo che invece non sarà servito. I servizi di posate da utilizzare possono essere tanti: classici moderni, con finitura acciaio o in oro (ma anche altre finiture sono comunque interessanti come la nuovissima finitura vintage) potrebbero sembrare appariscenti ma se presentate in una tavola semplice ma ben coordinata renderanno tantissimo. Nel dubbio le posate in acciaio lucide saranno comunque perfette.

Apparecchiare una tavola estiva con il centrotavola giusto.

Come anticipato all’inizio ci sarebbe da parlare per ore dei decori tavola per una tavola elegante estiva. Conchiglie, stelle marine come segnaposto o come portatovaglioli.  Ma in alternativa possiamo anche scegliere dei rami di palma distesi nel centro della tavola, in abbinamento alle foglie di ficus. Dovete pero scegliere quelli più verdi e delicati perché dovranno colpire. Non devono invadere il posto tavola degli ospiti e devono anche lasciare spazio ai vassoi o ai piatti da portata.come si prepara una tavola estiva

E’ certo, ma la scelta è vostra, che ci saranno delle occasioni ben più formali in cui sarà necessario apparecchiare una tavola estiva con tutti gli elementi della mise en place.


Condividici su:
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Come arredare la tavola in stile shabby chic

Apprecchiare e arredare shabby chic

Lo stile shabby è da considerarsi come una evoluzione dello stile provenzale francese fatto di colori chiarissimi, tessuti piacevoli ma con una leggera tessitura grezza adagiati con cura su tavoli e sedie in legno d’altri tempi, dove ogni graffio, e ogni parte consumata non è un difetto ma un elemento che ci racconta la storia di una casa o di una famiglia.

Apparecchiare la tavola shabby chic.

Stendete la vostra tovaglia, magari con voulant o galetta e scegliete i piatti in ceramica con qualche decoro o rilievo e non importa se non avrete i bicchieri perfettamente abbinati basteranno qualche rilievo nel calice o nel bicchiere oppure dei bicchieri semplici che potete decorare con un fiocco o con della rafia. La perfezione nella tavola shabby chic non è importantissima, ma sono fondamentali gli accostamenti e le attenzioni che metterete nel farli! Questi, state pur certi, si noteranno subito. Se il servizio di piatti  lo consente mettete anche un sottopiatto . Questo perché la vostra tavola dovrà avere una connotazione comunque chic. Le posate di design o moderne sono bandite. Prendete e portate in tavola posate in acciaio consumato o con lavorazioni vintage, country, con manico in avorio o perlato. Potete sistemarle con una mise en place formale oppure informale (dipende dalle occasioni) posando anche il tovagliolo sul piatto e le posate sopra avendo cura magari di fermarle con un cordoncino grezzo o un fiocchetto.

L’importanza dei colori chiari nella tavola shabby chic.

Qualsiasi scelta voi facciate preferite sempre i colori e gli accostamenti chiari. Questi non sono una regola fissa ma luminosità, l’effetto neutro insieme ai legni consumati deve comunque emergere. Tutto deve seguire un certo coordinamento. Come dire: apparecchiamo con i tovaglioli diversi fra loro ma tutti bianchi! Ecco questa è la logica da seguire!

Preparate dei piccoli oggetti, magari anche una piantina minuscola in un secchiello da utilizzare come segnaposto, darà una nota di colore in tavola. Potete anche ripeterla anche nel centrotavola magari con delle candele.

Vintage unito allo stile country.

Quindi apparecchiare la tavola shabby chic non è altro che ricreare uno stile vintage, che deve comunicare la sensazione di vecchio e consumato che si unisce alla parte più elegante dello stile country, perché tanti elementi naturali sono fortemente legati alla campagna ma vista in modo un po’ più romantico e sognante.

Oggetti e stoffe per la tavola shabby chic.

I consiglio è di preferire tavoli, sedie e elementi come piatti e posaterie consumati che con i loro particolari consumati o decorati si uniranno perfettamente ai tessuti grezzi con pizzi e merletti. Non bisogna fare altro che cercare apparecchiare in modo semplice curando i particolari.

Varianti della tavola apparecchiata in stile shabby chic.

Apparecchiare la tavola shabby chic - Dress My Table

Le idee per una tavola shabby chic possono essere tantissime e le varianti portano ad apparecchiare in tanti modi. Se scegliamo la semplicità possiamo evitare di mettere la tovaglia e utilizzare dei runner. Al contrario se ci orientiamo su un’idea più complessa o molto più formale le posate saranno disposte a destra e sinistra dei piatti e mai sopra insieme al tovagliolo, inserendo inoltre non un centrotavola qualsiasi ma dei candelabri che sarebbe preferibile accendere.

Il segreto è sempre di apparecchiare anche il giorno prima per fare una prova e vedere in modo un po’ distaccato e critico ciò che compone la vostra tavola shabby chic. Buon lavoro!


Condividici su:
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail