Dress my table - portaposate legno

Come organizzare il cassetto delle posate

Cassetto portaposate per trovare tutto e subito.

I cassetti delle posate sono spesso dei contenitori dove finisce di tutto. Con il tempo tendiamo a conservare ogni cosa senza fare attenzione agli attrezzi che già abbiamo e senza seguire un ordine preciso. La mancanza di tempo per sistemare tutto e gli acquisti continui, con l’idea di completare il nostro set di accessori, ci impediscono di tenere in ordine. Serve di tanto in tanto un controllo e una verifica. Un cassetto troppo pieno e disordinato ci impedisce di trovare le cose e ci fa perdere solo tempo mentre apparecchiamo la tavola e cuciniamo.

Svuotare tutto per sistemare il cassetto delle posate.

Ogni cucina ha perlomeno due o quattro cassetti a disposizione per sistemare le posate e gli accessori quali mestoli, tovaglie, strofinacci, guanti da forno. E’ necessario armarsi di pazienza e svuotare tutto: durante questa operazione per iniziare a organizzare il cassetto delle posate si suddividono tutti i pezzi in scatoline di plastica. Qui iniziamo a fare un prima valutazione di ciò che abbiamo. Separiamo le posate ponendo coltelli, cucchiai, cucchiaini, forchette in contenitori diversi e verificando il loro stato di usura e se mancano pezzi del set originario. Le posate sono solitamente composte da 24 pezzi e 36 pezzi per 6 posti tavola, ma gli astucci e i cofanetti portaposate in commercio possono contenere un numero maggiore (di solito doppio per 12 persone cioè 48 pezzi o 72 pezzi più le posate per servire).

Astuccio originale Eme Posaterie 49 pezzi

Sapere la composizione del set originario ci aiuta a capire se dobbiamo integrare con pezzi mancanti, perché quel set incompleto sarebbe poco utile averlo nel cassetto nel caso in cui gli ospiti fossero superiori alle posate a disposizione. Tutti gli altri accessori verranno suddivisi nelle scatoline di plastica seguendo lo stesso criterio: mestoli, coltelli carne, coltelli per i pane, grattugie ecc.

Scegliere posate e accessori più utilizzati

Una volta svuotato tutto e bene verificare ciò che abbiamo messo nelle scatoline di plastica e selezionare posate e accessori, perché molti pezzi potrebbero essere doppi, usurati e poco utilizzati. Potrebbe capitare di avere posate che sono ossidate perché poco utilizzate, magari sono state a lungo nel fondo del cassetto, questo capita spesso e quindi nelle saldature e nelle giunture delle posate usate per servire potrebbe essersi formato dell’ossido. Una volta lavato e lucidato tutto ed eliminato tutto ciò che non viene utilizzato spesso, possiamo procedere anche a risistemare tutte le posate nel cassetto. I coltelli da arrosto o da pane andranno nel cassetto delle posate perché sono piatti e poco ingombranti, mentre mestoli e accessori andranno in un secondo cassetto, possibilmente sotto quello delle posate. Gli elementi doppi o rovinati devono essere necessariamente eliminati.

Organizzare il cassetto delle posate con un buon portaposate

Per organizzare il cassetto delle posate è bene servirsi di un portaposate adeguato; in commercio ne esistono di tanti tipi: in legno, acciaio e plastica, sia fissi che regolabili spostando i separatori a seconda delle esigenze del momento.

portaposate modulare in acciaio
Portaposate componibile in acciaio
Vaschette in acciaio del portaposate
Vaschette in acciaio per portaposate

 

Dress My Table  - portaposate plastica modulare
Portaposate regolabile in plastica con divisori

Ciò aiuta tantissimo perché  possiamo scegliere lo spazio da destinare a determinati accessori e alle posate da tavola variando la loro posizione nel tempo senza dover cambiare il portaposate.

Portaposate in legno listellare
Portaposate in legno listellare

I portaposate in legno sono più pregiati e piacevoli da vedere ma un pochino più impegnativi per la pulizia (il legno tende ad assorbire), i portaposate in plastica sono invece meno di impatto visivo e meno pregiati, ma economici e praticissimi per la pulizia. Un buon detersivo sgrassante vi consente di pulirli in un attimo.

 Sistemare il cassetto delle posate

L’ultima fase è sistemare tutto, il set di posate e tutti gli accessori poco ingombranti. Avere tutto in ordine  e pulito  aiuta tantissimo. Troverete tutto molto velocemente e in modo intuitivo, senza dover pensare a rovistare tutto. Una buona regola è di avere il set di posate  a disposizione e ben separato nel portaposate secondo la posizione naturali delle posate una di seguito all’altra. Questo vi consente di occupare poco spazio e di vedere cosa avete sempre a disposizione. Se il vostro set di posate è molto vasto 48 o 72 pezzi (quindi oltre i 6 posti tavola) potete tenere nel cassetto solo le posate per 6 posti tavola usati tutti i giorni (6 cucchiaini, 6 cucchiai, 6 coltelli, 6 forchette). Il resto potete tenerlo anche nel cofanetto o da parte  per utilizzarlo solo quando necessario. Ricordate però di far “ruotare” i pezzi, avrete un set di posate lucido, sempre efficiente e usurato in modo omogeneo. L’organizzazione del cassetto delle posate passa anche da questi piccoli accorgimenti!

 

 


Condividici su:
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Lascia una risposta